Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

Autovalutazione d'Istituto

 

download

In evidenza

esami celi

In evidenza

locandina corso conversazione febbraio

 

 

 

Funzionigramma

Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico ha la legale rappresentanza dell’istituzione scolastica ad ogni effetto di legge. E’ organo individuale, rappresenta l’unitarietà dell’istituzione medesima ed assume ogni responsabilità gestionale della stessa.

Deve conseguire contrattualmente i seguenti obiettivi:

  • assicurare il funzionamento dell’istituzione assegnata secondo criteri di efficienza e efficacia;
  • promuovere lo sviluppo dell’autonomia didattica, organizzativa, di ricerca e sperimentazione, in coerenza con il principio di autonomia;
  • assicurare il pieno esercizio dei diritti costituzionalmente tutelati;
  • promuovere iniziative e interventi tesi a favorire il successo formativo;
  • assicurare il raccordo e l’interazione tra le componenti scolastiche;
  • promuovere la collaborazione tra le risorse culturali, professionali sociali ed economiche del territorio interagendo con gli EE.LL.

Dsga

Il DSGA sovrintende ai servizi amministrativo-contabili e ne cura l’organizzazione. Ha autonomia operativa e responsabilità diretta nella definizione ed esecuzione degli atti amministrativo-contabili, di ragioneria e di economato, anche con rilevanza esterna. Il Direttore coadiuva il Dirigente nelle proprie funzioni organizzative e amministrative.

Commissario straordinario

Attualmente per i CPIA non sono state definite le norme relative alla composizione del Consiglio d’Istituto, pertanto anche per l’a.s. 2017/18, in base alla nota MIUR prot. n. 8366 dell’11.9.2015, si è proceduto alla nomina del Commissario Straordinario ai sensi dell’art. 7 comma 2 del DPR 263/12.

Il Commissario Straordinario rappresenta l’organo di governo dell’istituzione scolastica.

Come tale esercita la funzione di indirizzo politico-amministrativo, definendo gli obiettivi e i programmi da attuare; elabora e adotta gli indirizzi generali (criteri) e determina le forme di autofinanziamento della scuola, mentre la gestione dell’istituzione e le relative responsabilità fanno capo al dirigente scolastico.

L’esercizio della funzione di indirizzo trova la sua massima espressione attraverso l’approvazione del Programma Annuale (bilancio di previsione); l’adozione del Regolamento interno; l’adozione del Piano dell’Offerta formativa (POF) annuale e triennale; l’individuazione dei criteri generali su diverse materie che regolano la vita della scuola.

 

Incarichi e funzioni dei docenti

Collaboratori del Dirigente Scolastico

Mansioni inererenti all'incarico:

  • Sostituzione del D.S. in caso di assenza per impegni istituzionali, malattia, ferie, permessi;
  • Supporto alla gestione dei flussi comunicativi interni ed esterni;
  • Sostituzione dei docenti assenti secondo criteri di efficienza ed equità in raccordo con il secondo Collaboratore e i Coordinatori di plesso;
  • Coordinamento della vigilanza sul rispetto del regolamento d’Istituto da parte degli alunni e genitori (disciplina, ritardi, uscite anticipate, ecc);
  • Controllo firme docenti alle attività collegiali programmate;
  • Coordinamento di Commissioni e gruppi di lavoro e raccordo con le funzioni strumentali e con i Referenti/Responsabili di incarichi specifici operanti nell’Istituto;
  • Supporto al lavoro del D.S. e partecipazione alle riunioni periodiche di staff;
  • Controllo del rispetto del regolamento d’Istituto da parte di alunni e famigli e (disciplina, ritardi, uscite anticipate, ecc)
  • Supporto ai flussi informativi e comunicativi interni ed esterni
  • Coordinamento delle attività di documentazione educativa e organizzativa

Coordinatori di plesso (fiduciari)

Mansioni inererenti all'incarico:

  • Collaborazione con il D.S. ed il Docente Collaboratore
  • Segnalazione tempestiva delle emergenze
  • Vigilanza sul rispetto del Regolamento di Istituto
  • Supporto ai flussi comunicativi e alla gestione della modulistica
  • Collegamento periodico con la Direzione e i docenti Collaboratori

Gruppo di lavoro – STAFF di direzione

Lo STAFF di direzione è formato dal DSGA, dai collaboratori del dirigente, dai coordinatori di plesso e dalle funzioni strumentali.

Comitato per la valutazione dei docenti

Rinnovato dalla Legge 107/2015. Ha il compito di valutare l'anno di formazione e prova del personale docente ed esprime parere sulla conferma in ruolo dei docenti in formazione e prova. E' composto dal Dirigente Scolastico, 3 docenti, 1 membro esterno nominato da USR. E' presieduto dal Dirigente Scolastico.

Ha anche il compito di individuare i criteri per la premialità dei docenti; in questo ruolo ai componenti indicati si aggiungono 2 membri designati dalla componente di rappresentanza alunni/genitori.

Coordinatore del Consiglio di classe

Coordina la programmazione di classe relativa alle attività sia curricolari che extra-curricolari, attivandosi in particolare per sollecitare e organizzare iniziative di sostegno agli alunni in difficoltà. Si fa portavoce delle esigenze delle componenti del consiglio, cercando di armonizzarle fra di loro. Informa il dirigente sugli avvenimenti più significativi della classe, riferendo sui problemi rimasti insoluti. Mantiene il contatto con gli alunni e le famiglie, fornendo loro informazioni globali sul profitto, sull’interesse e sulla partecipazione, fornisce inoltre suggerimenti specifici in collaborazione con gli altri docenti della classe soprattutto nei casi di irregolare frequenza ed inadeguato rendimento. Alla nomina di coordinatore di classe è connessa la delega a presiedere le sedute del Consiglio di classe, quando ad esse non intervenga il dirigente scolastico.

Funzioni strumentali al POF

Ciascuna Funzione Strumentale (da ora in poi indicata come FS) opera sulla base di uno specifico progetto che indica gli obiettivi e le modalità di lavoro. Ciascuna FS coordina un gruppo di lavoro a supporto della condivisione e della diffusione delle iniziative. A conclusione dell’anno scolastico, le FS presentano una relazione di verifica degli interventi effettuati.

Le FS sono figure di sistema, svolte da insegnanti in servizio nei tre gradi scolastici, che si occupano di promuovere, organizzare e coordinare le attività nelle seguenti aree:

Aree Funzioni Strumentali

AREA 1 – GESTIONE DEL PTOF

Aggiornamento e integrazione del documento PTOF.

Coordinamento della progettazione curricolare e extracurricolare con la collaborazione delle altre FS.

Cura della documentazione e comunicazione interna relativa agli ambiti di competenza.

AREA 2 – CONTINUITA’- ORIENTAMENTO-ACCOGLIENZA

Continuità didattica.

Cura della documentazione e comunicazione interna relativa agli ambiti di competenza.

AREA 3 – RAPPORTI CON IL TERRITORIO

Cura i rapporti con il territorio (scuole, Enti e soggetti istituzionali; economico –produttivi; culturali –sociali ecc.) volti all’implementazione della mission d’istituto e del POF.

Promuove le attività e le iniziative volte a supportare e sostanziare la relazione di interscambio e crescita scuola –territorio.

Coordina tutte le azioni inerenti la progettualità internazionale.

AREA 4 – INFORMATICA E SITO WEB

Coordinamento delle attività didattiche, di valutazione e di formazione realizzate attraverso le nuove tecnologie.

Aggiornamenti periodici del sito della scuola. Comunicazione interna ed esterna.

Cura della documentazione e comunicazione interna relativa agli ambiti di competenza.

Partecipazione alle riunioni periodiche

Incarichi e funzioni del personale ATA

Il personale amministrativo, tecnico e ausiliario, in rapporto di collaborazione con il dirigente scolastico e con il personale docente, assolve alle funzioni amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza connesse all'attività delle istituzioni scolastiche.